NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Website development

Sito internet a Reggio Emilia, Parma, Modena, Mantova - Studio Govoni AndreaIn molti oggi ritengono che avere un'attività non basata su internet non necessiti di avere un sito. Un sito internet è qualcosa che dovrebbe essere curato al pari dell'ingresso e della sala riunioni di un'azienda, come la sala d'attesa e lo studio di un professionista, è un secondo biglietto da visita e contiene i dettagli di prodotti e attività, può convincere della professionalità oppure della qualità di un prodotto, può fornire servizi e fidelizzare i visitatori a controllare aggiornamenti e contattarci. L'importanza di un sito web è quindi un elemento da non trascurare oggi.

 

Il primo passo è farsi trovare

Le possibilità di esser trovati sono diventate sempre più varie, internet è uno dei mezzi attraverso il quale ci si può far conoscere e poter presentare i propri prodotti o attività. Anni fa erano stati gli elenchi telefonici e le pubblicità sui giornali a permettere ad aziende e professionisti di avere la possibilità di essere contattati da potenziali clienti. Pensate alla scarsa efficienza di un elenco telefonico cartaceo, dovete cercare: "Ristorante Pizzeria La Pergola", partite nella ricerca cercando sotto la lettera R di Ristorante, non trovando ricominciate la ricerca sotto la lettera P di Pizzeria, potete ora provare sotto la lettera L, tutto questo perché dovete "scovare" in che modo è stato registrato il nome. Oggi le persone hanno bisogno di uno strumento più interattivo, si vuole scrivere qual'è il problema, ad esempio su un motore di ricerca, e trovare una lista di risposte tra cui scegliere. Ad esempio: fisioterapista milano. Sono molte le tecniche di marketing per riuscire ad essere trovati, la maggior parte di queste tecniche prende il nome di SEO (Search Engine Optimization) cioè ottimizzazione per il posizionamento nei motori di ricerca. Tali tecniche servono a cercare di arrivare "primi" cioè essere il primo risultato nelle riceche dei potenziali clienti. Il SEO non è una tecnica unica, ma una serie di regole e di studi sul comportamento dei motori di ricerca e può dare risultati più o meno buoni a seconda della combinazione di tecniche che si vogliono utilizzare. Negli anni il Nostro Studio ha ottimizzato le tecniche SEO per una clientela mirata di liberi professionisti e di piccole imprese. Questo significa superare uno dei principali problemi per cui alcuni siti sono difficilissimi da trovare: risorse economiche ridotte per lo sviluppo ed il posizionamento del sito nelle ricerche. Ottimizzare il SEO per budget limitati significa che per i motori di ricerca se produciamo personal computer saremo sempre posizionati peggio di Apple o di IBM, ma ci saranno combinazioni di parole in cui saremo primi come ad esempio: "computer made in Italy", "computer prodotti in Italia". La difficoltà nella realizzazione di un sito nasce anche dall'impossibilità di essere primi su tutte le parole chiave, la scelta dei termini su cui puntare è una delle carte che può rendere un sito vincente.

 

Il passo successivo è dimostrare le proprie capacità

Una volta che si è stati trovati bisogna dare un'immagine di elevata professionalità. Ciò fa la differenza tra essere visitati e scartati oppure essere scelti e contattati. Un potenziale cliente vuole sapere se abbiamo clienti importanti, se abbiamo già svolto il lavoro che ci verrà richiesto, se abbiamo una specializzazione o seguito corsi di perfezionamento sul problema che il cliente ha.

Uno dei vantaggi che riteniamo fondamentali nella scelta di un veicolo pubblicitario piuttosto che di uno strumento per renderci visibili e contattabili è la possibilità di monitorare l'efficacia dello strumento. Ad esempio un azienda può scegliere di pubblicizzare il suo nome e i suoi rifermenti su un cartellone lungo una strada trafficata. Difficile stabilire quante persone hanno deciso di copiare il numero di telefono, o hanno memorizzato il nome dell'azienda. Un sito è qualcosa che, se fatto correttamente permette di misurare ogni visita, conoscere molte caratteristiche del visitatore (ad esempio da che città si sta connettendo ad internet, quanto tempo rimane sul nostro sito, quali pagine visita, per quanto tempo, in che ordine). Se decide di contattarci è semplice tenere traccia dei contatti avuti tramite il sito e quantificare quanti vanno a buon fine. Il sito permette un risultato misurabile della sua attività di promozione e pubblicità, siti più complessi con possibilità di commenti, di crescita di una comunità di visitatori frequenti che generano un blog o un forum ci danno anche una serie di informazioni sull'interesse all'argomento trattato e quindi essere in grado di sviluppare contenuti che interessino sempre più i visitatori.

 

Siamo diventati bravi, ma vogliamo di più... come miglioriamo?

Il primo concetto da ricordare è di non fidarsi di chi vi vuole vendere "parole chiave", cioè di professionisti e servizi che vi permettono di essere nei risultati a pagamento forniti dai motori di ricerca. Questo consiglio non va certo nel mio interesse, ma sicuramente vi apre gli occhi per riconoscere la qualità di un sito piuttosto che un altro. Un buon sito vive grazie ai propri contenuti e alla qualità con cui è stato strutturato, servono pochi mesi a finire tra i primi risultati su Google, ma solo se la struttura e la scelta di contenuti e parole è mirata ad ottenere lo scopo. La posizione raggiunta sarà duratura, per anni. L'acquisto di parole chiave permette di essere raggiungibili anche dal primo giorno dell'acquisto, ma tanto velocemente si è saliti, tanto velocemente si cade. Appena si smette di acquistare spazi sponsorizzati si finisce nel mondo dei siti dimenticati dal mondo intero.

Sito web - Ing. Govoni - realizzazione e posizionamento SEOUn buon sito web deve essere in grado di raggiungere lo scopo per cui viene realizzato, spesso pubblicitario, ma anche di informazione o altro, in modo efficace, cioè deve essere trovato da chi sta cercando, e deve essere efficiente, cioè deve richiedere una manutenzione e un aggiornamento non troppo dispendiosi. Ciò che consigliamo a quasi tutti i nostri clienti è un sito basato su CMS Content Management System. Questo tipo di sito ci permette di lasciare la piena proprietà del sito al cliente, in modo che il cliente possa decidere in piena autonomia di modificare a suo piacimento i contenuti, oppure possa decidere di far modificare il sito a studi diversi dal nostro, senza alcuna spesa. I nostri siti sono composti principalmente da 3 parti: il frontend (cioè la parte di sito visibile al pubblico), il backend o pannello amministrativo che permette al cliente di modificare i contenuti, inserirne di nuovi, aggiungere foto, filmati, contattare gli utenti registrati e tanto altro; il pannello di controllo degli accessi, che serve a verificare quante persone arrivano sul sito, che pagine visitano, da quale città hanno effettuato l'accesso, come hanno trovato il sito, ecc.

Tutte queste informazioni sui visitatori sono fondamentali per valutare la qualità del sito e soprattutto dei contenuti, ad esempio se alcune pagine non vengono mai visitate forse il loro titolo è poco interessante o troppo nascosto. Sapere se i visitatori sono della città in cui un professionista ha il proprio studio è molto più significativo che avere visitatori stranieri. A questo punto può interessare andare nei dettagli e vedere se ci hanno raggiunto cercando nei motori di ricerca oppure da un collegamento inserito nella firma delle nostre e-mail.Miglior realizzatore siti web - AndreaGovoni.it

Sito internet a Reggio Emilia, Parma, Modena, Mantova - Studio Govoni AndreaUn sito internet ha una caratteristica interessantissima, può misurare quante persone guardano le pagine del sito, raccogliendo una serie enorme di dati. E' possibile analizzare un numero enorme di dettagli. Supponiamo che un dentista abbia realizzato il proprio sito. Al dentista interessa naturalmente aumentare il numero di pazienti dello studio. Il suo sito ha quindi un pannello che monitora le visite raccogliendo le seguenti informazioni: visitatore nuovo / visitatore che è già stato su questo sito; luogo da cui il visitatore si collega ad internet; visitatore che arriva da un motore di ricerca o da un altro sito; attraverso quale parola chiave ci ha trovato; quali pagine del sito ha visitato; quanto tempo è rimasto nel sito. Questo è semplicimente un elenco di alcune delle più comuni variabili che vengono misurate.

Alcune sono molto importanti, sapere che un visitatore è della zona vicino a dove è lo studio è fondamentale, un paziente che si trova a centinaia di chilometri difficilmente diventerà un paziente dello studio. Il sito sarà quindi studiato per essere trovato più facilmente dai pazienti che si collegano ad internet da una precisa area geografica.

Un altro aspetto chiave è conoscere le parole chiave che il visitatore ha usato per trovarci. Se i visitatori ci trovano sempre cercando "pulizia con ablatore" piuttosto che "detartarasi" piuttosto che "pulizia dei denti" ci aiuta a realizzare sempre più contenuti per scalare le classifiche sulle parole chiave sulle quali il sito non finisce tra i primi dei motori di ricerca (ad es. google). Incrementando i contenuti e gestendo le parole che si hanno nei titoli, nei menù e nelle parole dei metadata è possibile raggiungere posizioni sempre più alte sulle parole che interessano.

Parlando di numeri, il sito di un professionista nel settore sanitario può superare le 150 visite al giorno, in circa un anno dal momento in cui è stato realizzato. Nei settori tecnici, architettura, ingegneria circa 70 visite al giorno; nel settore informatico circa 300 visite al giorno.

Sottocategorie

In questa sezione è presentato un esempio, principalmente dal punto di vista grafico di un sito internet.