NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Progettazione Studi dentistici

Gli studi medici e ancor più gli studi odontoiatrici hanno carateristiche particolari, specialmente dal punto di vista impiantistico. Il layout è un elemento chiave per l'efficienza del lavoro, è interesse del dentsta, ma anche del paziente non perdere tempo, la disposizione dei riuniti, del materiale e degli strumenti devono essere ben pianificati già dalle prime fasi di progettazione. Nelle fasi successive gli aspetti strutturali e impiantistici sono elementi chiave per la buona riuscita del lavoro. I nostri professionisti sono specializzati nella progettazione di ambulatori odontoiatrici, dalla verifica degli aspetti documentali e legislativi, alla definizione degli spazi e del layout, alla progettazione di massima degli impianti, alla progettazione di dettaglio degli impianti (elettrici, aspirazione, acqua, termotecnici), alla gestione della sicurezza sul lavoro, vie ed uscite di emergenza. La centralità degli aspetti impiantistici è ben compresa dai dentisti, un manipolo da cui non esce acqua è un problema che rallenta il lavoro, così come perdite nell'aspirazione, eccessivo rumore, ecc. 

arredamento studio denstico -Govoni progettazione

L'estetica dello studio è un altro aspetto importante di come si viene percepiti di pazienti, oggi esistono soluzioni che posono fare la differenza: dai materiali alle finiture.

Attività offerte dallo studio:Govoni-progettazione-studi-dentistici

  • disegno di layout, disposizione ambienti, arredamento e posizionamento delle attrezzature
  • progettazione di massima delle strutture e degli impianti: fornisce le informazioni specifiche per gli studi odontoiatrici ad imprese di costruzioni, artigiani, idraulici, elettricisti per poter realizzare lo studio effettuando la progettazione secondo le specifiche fornite.
  • progettazione di dettaglio delle strutture e degli impianti, sopralluoghi per la supervisione dei lavoro: fornisce la progettazione totale dello studio con tutte le indicazioni per realizzare il progetto; la fase realizzativa viene seguita attraverso una serie di sopralluoghi, sulla base delle caratteristiche del progetto e sulla distanza dall'Emilia Romagna.
  • procedure standardizzate per la valutazione dei rischi, valutazione dei rischi secondo i parametri ANDI e OMCEO.
  • realizzazione siti web conformi alle richieste degli Ordini dei Medici e degli Odontoiatri (OMCEO, codice deontologico).

 

La sterilizzazione è il locale chiave per il funzionamento di più ambulatori. Spesso gli ambulatori sono più di uno, mentre la sterilizzazione è unica e non deve diventare un collo di bottiglia. Non è solo il locale della sterilizzatrice, ci deve essere spazio per le vaschette per la detersione e la disinfezione, eventuali macchine lavaferri, spazio per l'asciugatura, per i rifiuti, ...

  1. Dedicare uno spazio centrale rispetto agli studi alla sterilizzazione
  2. Nel caso in cui tutte le attrezzature siano nuove e lo studio sia molto ordinato la sterilizzazione può anche essere visibile per i pazienti che attraversano il corridoio, dimostra la cura e il rispetto dell'igiene dello strumentario.
  3. E' bene utilizzare un chiaro segno distintivo tra i locali per i pazienti e quelli in cui il paziente non deve entrare, può essere utile usare porte o pavimenti differenti, ciò aiuta nello scegliere un materiale più adatto alle attività.
  4. Tutti i pazienti danno un'occhiata verso la sterilizzatrice, anche solo nel momento in cui viene aperta e richiusa la porta. E' bene che l'angolo di stanza visibile sia occupato dagli strumenti più in ordine, come la sterilizzatrice o la lavaferri, vaschette con strumenti incrostati non devono essere visibili.
  5. Per garantire un'ottima sterilità degli strumenti la sala va organizzata seguendo un flusso da "sporco" a "pulito", una disposizione non ordinata complica le operazioni, servirebbe più attenzione a non contaminare strumenti sterili con materiale non ancora pulito.

locale-sterilizzatrice

 

Supponiamo di dover valutare l'area della reception per il check-in e check-out dei pazienti.

E' essenziale dedicare uno spazio adeguato alle attività commerciali dello studio. Troppo spesso, per la Reception e l'area in cui avviene la fatturazione e la prenotazione dei successivi appuntamenti sono utilizzati spazi di recupero. In assenza di un'adeguata progettazione quest'area può diventare frustrante in caso di affollamento (pazienti che vengono accompagnati da più persone, più pazienti arrivano contemporaneamente, ...) e limitare la privacy dei pazienti.

  1. Pianificare quanti membri dello staff occuperanno l'area.
  2. Se lo spazio è sufficiente è bene ricavare un piccolo ufficio per il check-out, in cui poter effettuare le fatture, i conti, praticare eventuali sconti, nel pieno rispetto della privacy.
  3. Decidere se gli appuntamenti verranno fissati nell'ambulatorio o nell'area di check-out
  4. Decidere se è necessaria una postazione con un computer, stampante, fotocopiatrice.
  5. La posizione del Front Desk è critica. Meglio evitare angoli ciechi verso la sala d'attesa in modo che il personale possa verificare i pazienti che attendono senza doversi spostare.
  6. Posizionare fotocopiatrice o stampanti in modo da essere facilmente accessibili dalla persona al Front Desk, ma anche dall'altro personale senza che questa si debba spostare per potervi accedere.
  7. Ridurre al minimo la scelta di pareti curve. Queste sono costose da costruire e forniscono meno spazio per mobiletti e raccoglitori per documenti. La scelta di elementi curvi può essere limitata al bancone della reception.
  8. Evitare di posizionare la documentazione dei pazienti direttamente dietro il Front Desk. Questa zona viene vista subito dai nuovi pazienti e può fare una non buona impressione, non agevola a dare una sensazione di massimo rispetto della privacy. La zona del bancone e lo spazio retrostante devono dare un idea di elevata organizzazione ed ordine nello studio. Nel caso sia necessario può essere usato un mobile con sportelli non trasparenti. La scelta più condivisa è un colore acceso, un oggetto artistico, un quadro.
  9. Illuminazione, riscaldamento e condizionamento, vanno progettati considerando la presenza quotidiana del personale.

studio-odnotoiatrico-progettazione-materiali-pietre